Sport in gravidanza: quali sono consigliati e quali no

sport-in-gravidanza-quali-sono-consigliati-e-quali-no

Niente fa meglio alla salute della mamma e del bambino, che sani esercizi per tenersi in forma durante la gravidanza.
Spesso, nell’immaginario comune, ci si immagina che una donna incinta debba rimanere ferma e non fare troppi sforzi. Se è vero da una parte che alcune gravidanze sono a rischio, è anche vero che, in condizioni si salute ottimali, la troppa inattività durante la gravidanza, rischia di portare problemi seri alla salute della mamma: aumento di peso, pressione alta, insorgenza di diabete gestionale, sono solo alcuni degli aspetti negativi di una vita senza attività fisica. Se non ci sono particolari controindicazioni e il vostro medico vi consiglia di fare del movimento ecco quali sport potete seguire.

In tutti gli sport ci sono dei pro e dei contro, basta capire quali siano quelli consigliati e quelli non, per assicurarsi una gravidanza sicura praticando del sano esercizio sportivo.

GLI SPORT DA BOLLINO VERDE

CAMMINATA: leggera per anche venti o trenta minuti.

NUOTO: molto consigliato per venti minuti, circa 3 volte a settimana.

YOGA E TECNICHE DI RILASSAMENTO: sono al top delle pratiche più usate e utili durante una gravidanza.

PILATES: con i giusti esercizi, avrete un corpo sodo, brucerete calorie e irrobustirete tono muscolare e schiena.

AEROBICA: praticata con moderazione, vi aiuterà a mantenere un perfetto ritmo cardiaco e a prevenire il diabete gestionale.

CYCLETTE: ottima per bruciare calorie e rassodare i muscoli. Sempre con moderazione, iniziate con un ritmo lento e non affannato.

GLI SPORT DA BOLLINO ROSSO

Se non siete sicure, se non avete il benestare del medico e se non avete mai praticato questi sport, non è questo il momento per iniziare. Non strafate e ascoltate sempre il parere del ginecologo e il vostro corpo.
Gli sport da evitare sono ovviamente tutti quelli dove è possibile ricevere urti, colpi e gli sport estremi in cui rischiare non una, ma adesso ben due vite.

EQUITAZIONE
Troppe sollecitazioni potrebbero mettervi a rischio nel primo trimestre. Nel terzo rischierebbero di indurre le contrazioni e portare ad un parto prematuro.

TENNIS, CALCIO, PALLAVOLO E AFFINI
Tutti sport a rischio di colpi sulla pancia. Una pallonata sarebbe deleteria. Aspettiamo che sia nato il bimbo per tornare sul campo rettangolare.

IMMERSIONI E TUFFI
Rischio alto per il feto, evitate sport così estremi.

SCI
Anche se siete sciatrici esperte, lo sci è uno sport a rischio anche per chi non aspetta un bimbo, sarebbe davvero imprudente lanciarsi da un pendio innevato a tutta velocità.

L'articolo ti è piaciuto?

Allora ti consigliamo di dare un'occhiata anche al nostro sito (sponsor)

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>